Lopön Sonam Jamtsho
Discorso sul Dharma - Il Paramita della Saggezza
59 min. 56 sec.
Discorso sul Dharma - Il Paramita della Saggezza
Lopön Sonam Jamtsho
Bodhichitta
2021

Discorso sul Dharma - Il Paramita della Saggezza

Un'introduzione alla Via del Mezzo

Il Bodhicharyavatara di Shantideva è considerato uno dei più importanti testi fondamentali del Mahayana. Il titolo si traduce approssimativamente come "Introduzione alla Via del Bodhisattva". Il nono capitolo sulla saggezza è noto come un'introduzione completa alla filosofia della Via di Mezzo (Madhyamaka). Mostra soprattutto il ruolo speciale della saggezza in questo contesto, come si può vedere già nella prima strofa del capitolo:

Tutti questi rami della dottrina
Il saggio illuminato ha esposto per amore della saggezza
Perciò devono coltivare questa saggezza
che desiderano avere la fine della sofferenza.


Durante questa lezione online di un'ora, Lopön Sonam Jamtsho dà un'introduzione al ruolo della saggezza nella tradizione Madhyamaka. Egli attinge ai tre strumenti di saggezza (ascolto, contemplazione e meditazione).

Lopon Sonam Jamtsho è nato in una famiglia semi nomade in un remoto villaggio dell'Himalaya bhutanese, e ha finito la sua scuola superiore in Bhutan, dove si è esposto all'inglese in età molto giovane. Dopo il suo diploma di scuola superiore, ha seguito il curriculum monastico tradizionale, inizialmente in Nepal, e dopo un decennio di studi, si è laureato con lode al rinomato Dzongsar Shedra in India.

Mentre era in India, ispirato dalla vita e dalle opere di Jamyang Khyentse Wangpo e Jamgon Kongtrul Lodroe Thaye, e dal lignaggio Khyentse, ha studiato con studiosi e insegnanti di tutte le denominazioni del buddhismo tibetano, anche se il suo principale maestro è Dzongsar Jamyang Khyentse Rinpoche.

Attualmente sta facendo ricerche per un dottorato di ricerca in studi tibetani e buddisti all'Università di Amburgo. Lavora anche per il Progetto 84000, è traduttore e insegnante di revisione per il Programma Milinda. Ha intenzione di insegnare, tradurre e fare ricerca sul buddismo in futuro, concentrandosi principalmente sulla tradizione testuale buddista tibetana.